a cura di
Wilma Maria Criscuoli
 

Dedicata a Perduto

 

Non ho mai lasciato che ti togliessero l’anima,

anche quando ti hanno strappato da me, gettandoti nel fango,

il tuo silenzio era la luce del mio cuore per condurmi a te.

Non ho mai pensato di non rivederti più, mentre conservavo l’odore delle tue zampe

tra le mie mani vuote, ma sentivo il tuo dolore nell’indifferenza,

tra voci rudi, calci e bastonate, fame, freddo,

 e speravo ti ricordassi di me  in quel calvario

 da cui ti avrei voluto salvare.

Non ho mai perso la speranza che rimanesse intatto

quel filo di luce che mi condurrà a te,

quando Dio vorrà unirci, per sempre, in un sorriso.


Wilma Maria Criscuoli

 

Preghiera per gli animali
 

Oh mio Dio, ti prego, libera le tue creature

dalle mani del male,

libera le tue creature dai solchi del bisturi, dai veleni,

liberale dal dolore che nessuno sente, che solo Tu conosci.

Oh mio Dio, le Tue creature meravigliose,

le tue creature che non conoscono nè malizia nè crudeltà,

le Tue creature che ci hai donato

perché potessimo amare, liberale!

Oh mio Dio io soffro, perché sento le loro grida di silenzio,

la loro solitudine nel freddo e nel sangue,

le loro carni deturpate, lacerate, da chi non conosce luce,

Ti prego, ferma queste mani che ti offendono!


Wilma Maria Criscuoli

avanti

[ pagina iniziale | La mia storia | Dietro le sbarre | Sguardi | Il Ponte dell'Arcobaleno | Gli Angeli al Ponte
|
Lettera ad un vigliacco | Il diario di un cane | Saggio | Caro uomo... | Umili preghiere | Una finestra sull'anima | Aforismi indiani

home [email protected]