da Paolo da Como a Marcella da Roma
oggetto: Re: Kebab
data 04/10/2004


 
Scusa Marcella, ma ti sei già risposta da sola: i farmaci sono "testati PER LEGGE sugli animali", forse ti è sfuggito che gli antivivisezionisti dicono da molto tempo che la sperimentazione sugli animali è inutile e dannosa per l'uomo in quanto non può dare dei risultati attendili, essendo l'organismo umano molto diverso da quello degli altri animali; ma è invece molto ma molto utile alle case farmaceutiche che così possono mettere in commercio tutte le porcherie che vogliono, testandole poi sulle ignare cavie umane paganti (vedi vioxx ritirato in questi giorni dopo essere stato largamente usato da milioni di persone e che può addirittura provocare infarti o ictus). Gli animalisti sostengono da tempo che esistono alternative  sicuramente più valide dell'uso di animali per la sperimentazione di farmaci o altro, ma ancora non si è riusciti a far molto in questo campo, purtroppo, ma questo forse ti è sfuggito e allora lo ripeto, non è colpa degli animalisti! Quindi non credo che si possa parlare di incoerenza se un animalista che vede in pericolo la sua salute si cura con farmaci. Sarebbe incoerente non chiedere che la legge venga cambiata per i milioni di esseri senzienti torturati in nome di una falsa e criminale scienza ed anche per la salute dell'uomo stesso.
Ciao Paolo

 

torna a home [email protected] continua